Graziati dal vento gelido che in questo momento imperversa sulla nostra pianura, oggi siamo tornati a Settimo Milanese per incontrare, oltre i padroni di casa, la squadra di Rho e la Union.

Con il freddo si sta avvicinando la fine dell’anno e sta arrivando al termine anche questa serie di concentramenti, che terminerà il 16 con il concentramento di Lainate.

U10

La U10 scende in campo accompagnata da Medium che torna nel ruolo di coach. I freddi numeri dicono tre partite …. tre sconfitte. Nel dettaglio:

Settimo – Lainate      12 – 1             (Thomas)

Rho – Lainate             10 – 1              (Nicolò)

Union – Lainate         11 – 2              (Stefano – Stefano)

Invece dal punto di vista partecipativo i ragazzi si sono dimostrati più attenti rispetto alle domeniche precedenti. Una crescita non eclatante e nemmeno esaltante, un piccolo passo, il primo incontro ha risentito ancora dell’effetto “buttami giù dal letto” con una mancanza di attenzione o meglio una propensione alla distrazione.

Poi si sono destati, permangono i problemi emersi nelle giornate precedenti: un’attitudine ad accompagnare gli avversari verso meta senza però cercare il placcaggio a corpo morto, una scarsa propensione a vedere cosa succede attorno e come si stanno muovendo compagni ed avversari, che porta i piccoli caimani a vagare senza certa meta per il campo.

Giusto sottolineare che sono aumentati e migliorati gli sprazzi di buon gioco, qualche placcaggio è avvenuto, nei momenti di mischia è aumentata la collaborazione fra compagni a spingere assieme.

E’ migliorato anche l’ascolto dell’allenatore, dopo quattro partite cominciano a capire che “il Tipo” messo lì a bordo campo va ascoltato e per un attimo tentano di porre in pratica.

Caimani sì ma non ancora una “squadra”, si stanno muovendo in questa direzione. Fanno fatica a fare “gruppo” ma non demordono, c’è solo bisogno di qualche altra partita.

U8

La U8 vede il debutto del piccolo Leonardo  alla sua prima apparizione in un concentramento.

Supportato (a tratti) dalla solita Andrea e da Anna (oggi in versione quasi genitore), a bordo campo l’immenso Bruno che ci riporta il suo ricordo di questa fredda giornata di minirugby.

Ecco la versione di Bruno:

Oggi ho vinto tante cose!

6 u8 che hanno affrontato senza timori 3 corazzate.

Un abbraccio festoso con sorriso di Leonardo   per un placcaggio di un u8 grande il doppio di lui.

4 partite giocate al 100% da Nicolò che ha placcato pure l’erba.

La scoperta di Tommaso del fuorigioco e del gioco nello spazio (lui ancora non lo sa ma lo ha fatto).

Sprazzi di grande difesa da parte di Leo B. con estrema destrezza in ruck da fare invidia.

La voglia propositiva di Matteo C. sempre sul punto di continuità.

L’attenzione per un oretta buona di Giorgio C.

L’ammirevole caparbietà di Edoardo V. nella ricerca della meta e che alla fine è arrivata grazie al gesto più nobile del rugby ,il passaggio, al suo compagno Sasha R..

Sasha R. man of the match, non per la meta, ma per come ha reagito al piccolo incidente e per essere tornato in campo più grintoso e più lucido di prima, attitudine un esempio per tutti compagni di squadra.

Infine ho vinto, insieme a loro ed insieme a voi, la loro gioia di giocare e di divertirsi insieme ai loro pari età rugbisti.

Il resto verrà.

Fra quindici giorni giochiamo in casa, contiamo che i Caimani decidano di fare a sé stessi un bel regalo di Natale, una bella sorpresa da mettere sotto l’albero.

 

In vista del concentramento a Lainate si coglie l’occasione per sensibilizzare i genitori.

Viene richiesta una presenza per fare accoglienza alle altre squadre e contemporaneamente offrire un aiuto a gestire i vari servizi necessari ad una buona riuscita della giornata.

In pratica chi può parzialmente rinunciare alla visione dei figli e offrire del tempo sia prima che dopo il torneo come aiuto per spogliatoi, cucina, ristorazione, preparazione campi, ricevimento altre squadre, preparazione terzo tempo. Basta mettersi a disposizione e la società provvederà a segnalare esigenze ed affidare i compiti.

Si ringrazia anticipatamente.